Intervista con i Lex Domini

Ecco che, dopo la kill dei Below Average e quella degli Hated, il podio italiano del tier 21 si è chiuso con la kill dei Lex Domini, la gilda che è riuscita a salire sul terzo gradino.

 

Ciao ragazzi! Parlateci di voi: chi siete, che ruolo ricoprite all’interno della gilda?

Artica: Salve, sono Alex (aka Artica), officer dei Lex Domini e Druido Guardiano Ferino. Gioco a WoW da Vanilla, precedentemente giocavo Mago e nella scorsa espansione militavo in una gilda non italiana.

Vhreek: Io sono Gaetano, officer dei Lex Domini e Raid Leader. Sono entrato nei Lex Domini a partire da Rocca della Notte, circa un mese dopo l’inserimento dei player degli Ascendance all’interno della gilda. Sono un “novellino” del gioco, gioco sul server ufficiale dall’uscita della Cittadella del Fuoco Infernale, quindi non ho un passato molto interessante.

 

E il vostro GM dov’è?

Vhreek: GM? Quale GM? Abbiamo un GM?

Artica: Diciamo che da noi il GM è una creatura mitologica. Scherzi a parte, il GM in questo periodo è sommerso dal lavoro e quindi poco presente.

Siete la terza gilda italiana ad aver ucciso Argus in difficoltà mitica, un ottimo traguardo. E’ un risultato a cui date importanza o siete soltanto contenti per la kill? Quanti try vi ha richiesto?

Artica: Sinceramente non abbiamo mai giocato per la classifica, sono felice della tenacia che abbiamo dimostrato in questo content visto che, dove molte gilde hanno rinunciato, noi abbiamo perseverato. I try sono stati in totale 831, un numero elevato senza dubbio, ma l’importante è che sia caduto. Vorrei approfittarne per ringraziare l’impegno degli officer ed in particolare Luca ”Unavoidable”, che ha dimostrato grande dedizione verso questo obiettivo.

Vhreek: Personalmente non do molta importanza a questo risultato. Terzi in italia sì, ma 824esimi al mondo. Tuttavia il nostro obiettivo era solo quello di finire il content e, ad essere sinceri, il mio obiettivo personale è solamente quello di divertirmi in compagnia. La nostra gilda non vanta una grandissima skill nei singoli giocatori, la nostra forza sta nella dedizione e nell’impegno. Volevamo buttarlo giù e lo abbiamo buttato giù con impegno e sudore.

 

Come funziona la gilda degli LexDomini per quanto riguarda i raid?

Artica:  Noi raidiamo dal lunedì al giovedì e abbiamo un orario che va dalle 21.15 a 00.15. Per la scelta dei giocatori da inserire in progress di solito ci riuniamo nel pomeriggio o nell’ “after raid” della sera precedente in cui confermiamo le persone per il giorno seguente analizzando vari fattori, quali miglior setup in base al boss in progress, costanza e prestazioni.

 

Diteci di più, quali sono le dinamiche interne dei LexDomini? Siete un gruppo coeso anche fuori dal progress?

Artica: Siamo un gruppo molto coeso, non ci dedichiamo solo a WoW ma anche ad altri giochi. Spesso si resta in TS anche quando non c’è da molto da fare, per scambiare due chiacchiere.

Vhreek: Assolutamente sì, siamo un gruppo molto coeso. Passiamo quasi tutte le notti assieme, finendo per essere sempre 4~8 persone fino alle 5 del mattino. Se non fossimo così uniti probabilmente avrei già smesso di giocare perchè mi interessa più la compagnia che il gioco stesso.

Che cosa pensate dell’ultimo raid e del PvE di Legion in generale?

Artica:  Nell’ultimo raid di Legion molti boss sono stati insulsi, con un’impennata di difficoltà negli ultimi tre scontri. Oltre al fatto che alcuni boss richiedono classi precise, ad esempio le  Shivarra, in cui sono preferibili i ranged rispetto ai melee. Per quanto riguarda Argus, a mio avviso si notava la differenza ma meccanicamente è molto più facile del precedente. Il PvE di questa espansione è stato una full immersion nel content, anche, devo dire, il primo raid era di tutto tranne che un raid.

Vhreek: Ho adorato Legion, a mio parere un’ottima espansione nonostante i difetti. Farmare potere artefatto all’inizio era davvero pesante ma necessario. Molti boss dei raid erano abbastanza ridicoli, con difficoltà praticamente inesistente e altri boss con difficoltà esagerate per il giocatore medio. Tuttavia ho amato il sistema degli artefatti, la meccanica dei leggendari era carina (rng a parte), ed ho soprattutto amato le Mitiche+. Mi è piaciuta la lore, ed il fatto di poter affrontare Gul’dan, mio personaggio fantasy preferito sin da quando avevo 11 anni. Anche se, indipendentemente da cosa ho apprezzato e cosa no, credo che ciò che ti fa amare appieno un gioco come WoW è la gente con cui giochi. Ed è grazie alla mia gilda che ho apprezzato davvero questa espansione.

Quali aspettative avete per BfA? Ci sono contenuti che vi convincono particolarmente ed altri che vi rendono perplessi?

Artica: Mi convince molto il fatto di non aver implementato i Tier set dando la scelta di una varietà di pezzi migliore anche nei confronti delle varie statistiche su cui puntare rispetto ad altre, ma sono molto perplesso sul fattore farming eccessivo che ha dominato l’intera espansione attuale, anche se hanno ribadito che non sarà più così eccessivo ma Blizzard ha dimostrato molte volte di fare l’opposto di quello che dichiara.

Vhreek: Non so, BfA non mi causa nessuna forma di hype. La meccanica dell’Azerite non l’ho ancora ben compresa ma non mi entusiasma. La rimozione dei tier ho paura che causi poca differenza nel gameplay fra un tier e l’altro e quindi noia.

Grazie per il tempo che ci avete dedicato e complimenti per il risultato!

Vhreek & Artica: Grazie a voi per l’opportunità! 🙂

 

Potete seguire i LexDomini sul loro canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC27rqyXq447xon7hL0Xvk7A

Condividi

Lascia un commento